Il Medioevo a Legnarello – Terzo incontro

28/02/2020 dalle 20:45 alle 23:45

VENERDì 28 FEBBRAIO 2020 – ORE 20.45

INCONTRO RINVIATO A DATA DA DEFINIRE E CHE SARA’ COMUNICATA IL PRIMA POSSIBILE

Gemme, Vestigia e Drappi Preziosi.
Magnifici oggetti e figure mitiche nel Medioevo.

Terzo appuntamento della tredicesima edizione delle conferenze organizzate e promosse dalla Contrada Legnarello che ha preso il via Venerdì 24 Gennaio 2020.
Il tema scelto quest’anno è curioso e affascinante già dal titolo: “Gemme, Vestigia e Drappi Preziosi. Magnifici oggetti e figure mitiche nel Medioevo”.
Per quattro incontri, tutti di Venerdì alle ore 20.45 presso il Maniero (Via Dante Alighieri 21 – Legnano), verranno approfonditi temi e argomenti legati al Medioevo nel solito stile divulgativo che contraddistingue le serate giallo-rosse per continuare a scoprire un’epoca storica, a noi tanto cara, nelle sue diverse sfaccettature e declinazioni.

Per chi vuole partecipare alla serata ma non ha la possibilità di raggiungere il Maniero e/o rientrare a casa con i propri mezzi o essere accompagnato, “ANCOS – Comitato Provinciale Milano” (collaboratore della nostra iniziativa) ha organizzato un servizio navetta per usufruire del quale è possibile telefonare al numero 349-2228393.

Come negli anni scorsi, continua la collaborazione con le scuole superiori del territorio. Gli studenti che parteciperanno agli incontri, firmando un apposito registro di presenza, potranno ricevere un attestato di frequenza utilizzabile per il riconoscimento dei crediti formativi.

Venerdì 28 Febbraio 2020
Il drappo funebre dell’imperatore Enrico VII di Lussemburgo († 1313)
Relatore: Moira Brunori, Università degli Studi di Firenze
Nell’Ottobre del 2013, in occasione delle celebrazioni del settimo centenario della morte dell’imperatore del Sacro Romano Impero Arrigo VII di Lussemburgo (24 agosto 1313), è stata condotta la ricognizione della sepoltura imperiale collocata nel Duomo di Pisa. All’apertura della cassa i resti mortali dell’imperatore sono apparsi avvolti in “un drappo sottile tessuto a fasce” sopra il quale erano poggiati corona, scettro e globo crucigero. Il tessuto è uno sciamito operato di grandi dimensioni (320 cm di lunghezza per 120 di larghezza circa) realizzato in seta e lino con decoro a bande orizzontali alternate nei colori nocciola e verde/azzurro, nelle bande verde/azzurre compaiono coppie di leoni tessuti in oro membranaceo: una fascia di colore rosso violaceo posta nella parte alta della pezza reca all’interno tracce di un’iscrizione in caratteri arabi.
La ricognizione, eseguita dall’Opera della Primaziale Pisana, si è distinta per le finalità squisitamente scientifiche e per l’impiego di metodologie di studio avanzate applicate sia sui resti ossei che sugli oggetti del corredo funebre. Gli elementi di valutazione emersi dal confronto dei dati e l’apporto interdisciplinare dei vari settori di ricerca hanno aperto interrogativi tali da giustificare ulteriori supplementi di indagine che hanno prodotto risultati inaspettati e nuove ipotesi da indagare.

MOIRA BRUNORI
Si occupa di conservazione e restauro di antichi manufatti tessili operando per le maggiori istituzioni museali con incarichi in Italia e all’estero. Dal 1988 al 2003 conduce attività di restauro e ricerca presso il Centro di Restauro per la Tutela del Tessile Antico di Volterra. Segue progetti di cooperazione internazionale per la tutela degli antichi patrimoni tessili nelle zone di guerra contribuendo alla riapertura di alcuni musei a Gerusalemme Est e a Belgrado e lavorando sul posto alla formazione del personale. Dal 2007 al 2012 insegna presso l’Università di Firenze Tecniche di Restauro e Filologia del Costume. Attualmente è responsabile del laboratorio Restauri Tessili di Pisa presso il quale conduce l’attività di restauro nel campo della conservazione e del restauro del tessile.

ULTERIORI INFORMAZIONI
Le serate saranno introdotte da Carla Marinoni Brusatori.
Grazie a Sa.Ga. Multimedia s.r.l. (Legnano) l’incontro sarà registrato e pubblicato sulla pagina Facebook della Contrada (www.facebook.com/contradalegnarello21/) e su Youtube la settimana successiva la conferenza.

Venerdì 20 Marzo 2020, durante l’ultima serata sarà possibile, presso il Maniero  in Via Dante Alighieri 21 a Legnano:

  • acquistare  il volume che raccoglie i contributi della XI edizione delle conferenze, edito da Lubrina Bramani Editore (Bergamo), dal titolo “Isotta, Belzebù e Sorella Morte. Il Medioevo tra contaminazione e modernità”
  • prenotare  il volume che raccoglie i contributi della XIII edizione delle conferenze, edito da Lubrina Bramani Editore (Bergamo), dal titolo “Gemme, Vestigia e Drappi Preziosi.
    Magnifici oggetti e figure mitiche nel Medioevo”

Per partecipare non è necessaria la prenotazione.
Ingresso gratuito.

Informazioni relative ai quattro incontri: www.paliodilegnano.it/news/il-medioevo-a-legnarello-2/
Informazioni relative agli eventi della Contrada in programma: Calendario Giallo-rosso… e non solo
Sito Contrada Legnarello: www.contradalegnarello.it